Biglietteria h. 13:00-20:00 / da Martedì a Sabato T. 035.41 60 601 / 602 / 603
  • Home /
  • News /
  • Donizetti Opera: nel secondo weekend tanti appuntamenti nei luoghi simbolo della città
  • Donizetti Opera: nel secondo weekend tanti appuntamenti nei luoghi simbolo della città

    Donizetti Opera: nel secondo weekend tanti appuntamenti nei luoghi simbolo della città

     In occasione dei 70 anni di Paolo Fabbri, direttore scientifico della Fondazione Teatro Donizetti, sarà presentato il libro Musica di ieri, esperienza d’oggi alla presenza di amici e colleghi.

    Nell’ambito della quarta edizione del Donizetti Opera, un appuntamento a sorpresa sabato 1 dicembre alle 17.00, nella Sala Ashbrook della Casa natale di Donizetti: la presentazione del volume Musica di ieri, esperienza d’oggi. Ventidue studi per Paolo Fabri, per festeggiare i 70 anni del direttore scientifico della Fondazione Teatro Donizetti dal 1997. 

    Il libro edito da Libreria Musicale Italiana, a cura da Maria Chiara Bertieri e Alessandro Roccatagliati, è suddiviso in quattro parti – una delle quali dedicata a Donizetti e al suo teatro – e raccoglie 22 saggi di altrettanti noti musicologi italiani ed europei. Molti degli autori – fra i quali Marco Beghelli, Luca Zoppelli, Michele Girardi, Emilio Sala – i saranno presenti per augurare un buon compleanno a Fabbri, testimoniando anche l’interesse della musicologia internazionale per il lavoro del direttore scientifico, alla base della programmazione del festival dedicato al compositore orobico.

    La programmazione del weekend prevede diversi appuntamenti adatti a tutti come Il volo del gufo: Donizetti e l’esilio, in scena sempre sabato 1 dicembre (ore 11.00) nella Casa Natale di Donizetti: un progetto del Quintetto Orobie che, con il soprano Holly Czolaczche, da alcuni anni, propone non solo nell’ambito del Festival e della Donizetti Night ma anche con cd e altre occasioni concertistiche, esecuzioni narrate dedicate ad alcuni aspetti costitutivi della poetica donizettiana.

    Per i più piccoli, alle ore 16.00 all’Auditorium Fausto Begnis della Fondazione Carisma, andrà in scena lo spettacolo ad ingresso libero Gaetano, Gioppino e L’elisir d’amore con i burattini di Daniele Cortesi: lo spettacolo spiega, con libertà e fantasia, come potrebbe esser nata in Gaetano Donizetti l’ispirazione per comporre L’elisir d’amore, ed azzarda l’amicizia non impossibile tra il compositore Gaetano Donizetti e il personaggio di Gioppino Zuccalunga, entrambi bergamaschi ed entrambi nati sul finire del Settecento.

    Infine, ultimo appuntamento con i Solisti dell’Academia Montis Regalis, con il concerto da camera a Palazzo Moroni (2 dicembre, ore 11.00), una della più suggestive dimore storiche bergamasche con musiche di Donizetti e Rossini, grazie alla collaborazione con il festival DimoreDesign.

    Paolo Fabbri

    Paolo Fabbri

    È professore ordinario di Storia della Musica Moderna e Contemporanea all’Università di Ferrara.
    Dal 1977 al 1985 membro del comitato direttivo e redazionale della «Rivista italiana di musicologia», poi consigliere del direttivo della Società Italiana di Musicologia dal 1988 al 1991, dal 1992 al 2002 è stato uno dei rappresentanti dell’Italia nel direttivo della International Musicological Society. Presidente del Comitato Scientifico Cremonese per le celebrazioni monteverdiane (1993-1994), dal 1989 al 1998 ha fatto parte del comitato editoriale per la pubblicazione delle opere di Gioachino Rossini: vicedirettore della Fondazione Rossini di Pesaro dal 1994 al 1998, nel 1996-1997 ha rivestito l’incarico di condirettore del «Bollettino del Centro rossiniano di studi», l’organo scientifico della Fondazione Rossini. Per la medesima istituzione nel 1996-1997 ha ideato e diretto le collane “I libretti di Rossini” e “Saggi e fonti”. Attualmente è membro del comitato scientifico di consulenza della Deutsche Rossini Gesellschaft.
    Dal 1997 è direttore della Fondazione Donizetti di Bergamo, e presidente dell’Edizione Nazionale delle Opere di Gaetano Donizetti. Per la casa editrice LIM (Libreria Musicale Italiana) di Lucca dirige la collana “ConNotazioni”. Nel 2003 ha fondato il periodico «Musicalia. Annuario internazionale di studi musicologici», di cui è attualmente direttore. Responsabile del settore musicale dell’Isti¬tuto di Studi Rinascimentali di Ferrara, è membro dei comitati scientifici delle riviste «Il Saggiatore musicale» e «Studi musicali». Fa parte anche dei comitati scientifici per le Edizioni Nazionali delle opere di Andrea Gabrieli, di Vincenzo Bellini, e di Giovan Battista Pergolesi, nonché delle collane Works of Gioachino Rossini e Opera. Spektrum des europäischen Musiktheaters, entrambe pubblicate a Kassel da Bärenreiter. Nel 1989 gli è stata conferita la Dent Medal, l’annuale premio musicologico internazionale della Royal Musical Association. Già visiting professor alla University of Chicago (1992), nel 2001 è stato nominato socio onorario dell’American Musicological Society.
     
     
    Il programma del weekend

    1 dicembre
    ore 11.00, Casa natale di Donizetti
    “Il volo del gufo: Donizetti e l’esilio”
    ore 16.00, Auditorium Fondazione CARISMA
    “Gaetano, Gioppino e L’elisir d’amore”
    ore 17.00, Casa natale di Donizetti
    Presentazione del libro Musica di ieri, esperienza d’oggi
    ore 20.30, Teatro Sociale
    “Enrico di Borgogna”
     
    2 dicembre
    ore 11.00, Palazzo Moroni
    Solisti dell’Academia Montis Regalis
    ore 15.30, Teatro Sociale
    “Il castello di Kenilworth”